#diconodinoi

25/10/2020

IL CANTINIERE GENTILUOMO

Questa estate abbiamo portato i nostri tre “nanetti” a Costigliole, quanta emozione ai piedi del castello e quante risate con il Cantiere Gentiluomo. Distanziamento, rilevazione temperatura, gel a disposizione, posti riservati ed organizzati per nucleo famigliare, massima sicurezza. Ritorno alla normalità. Vi abbiamo incontrati nuovamente con Il testamento dell’ortolano, coinvolgente e ricco di spunti di riflessione in famiglia. Per noi il teatro è questo, scambio, relazione, intrattenimento, emozione, pausa di riflessione dalla quotidianità, e con la famiglia é tutto amplificato. Vi ringraziamo e vi invitiamo a resistere, anche se questo fosse l’ultimo spettacolo dell’anno.

Miriam D.

25/10/2020

IL TESTAMENTO DELL'ORTOLANO

Grazie.... Per la poesia donata oggi...🙏

Marilena M.

 

Grazie per le emozioni di oggi, è stato bellissimo!

Fabio F.

17/10/2020

PININ E LE MASCHE

Una interpretazione magistrale per un personaggio toccante , profondo ed affascinante. Grazie Massimo Barbero !

Giuseppe M.

 

Bravissimo!

Elena M.

Teatro Balbo Canelli #1anno

Grazie per questo post di speranza. In questo momento ci vuole un coraggio enorme e una grande voglia di non mollare!!!!

Elena F.

 

Teatro Balbo patrimonio di tutta la comunità

Mia Canelli

 

E noi siamo qui ad attendere con fiducia la nuova ri-riapertura

PierCarla C.

Leggi tutto...

14/10/2020

WILD WEST SHOW

Bellissimo!!! E voi siete fortissimi!!! Le scene, le musiche dal vivo, i racconti, le luci... vera emozione! Bravi!!

Omar S.

 

Ne ho guardato una parte ora 😅😅❤️ Super !

Ina D.

 

Venerdì sera ho visto lo spettacolo "wild West show", volevo ringraziarvi e complimentarmi... come al solito siete stati bravissimi! In questi giorni difficili la vostra iniziativa mi ha portato a casa degli amici che spero di poter presto applaudire dal vivo

Massimo C.

04/10/2020

PININ E LE MASCHE

Grandissimi tu, Pinin e Luciano

Claudia L.

04/10/2020

IL TESTAMENTO DELL'ORTOLANO

Sei bravissimo, il tuo spettacolo sul l'ortolano mi ha commosso, col ricordo del mio orto che non riesco più a coltivare....

Mario L.

 

26/09/2020

PININ E LE MASCHE

Attore eccezionale, nel monologo Pinin e le masche, nel bosco a Sommariva Bosco, …

Marina P.

 

Bellissima serata.

Carla A.

 

E' stato davvero bello ed emozionante.

Laura S.

20/09/2020

PAROLE E SASSI

Spettacolo di una delicatezza pazzesca nonostante l'argomento.

Enza F.

09/09/2020

IL CANTINIERE GENTILUOMO

Davvero bellissimo, ci siamo divertiti e emozionati

Massimo C.

 

Divertente e commovente. Attori bravissimi!!!

Annamaria C.

 

Stasera, finalmente, ho visto lo spettacolo dopo averlo rincorso per tutta l'estate 🤷 persino il passaggio degli innumerevoli treni mi è piaciuto e ha stimolato la spontaneità dei protagonisti. Gli Acerbi.....e che ve lo dico a fare? Sempre meglio; ormai vi seguo da anni e siete uno più bravo dell' altro ed è sempre una grande gioia e un piacere guardarvi e ascoltarvi. Grazie per tutto quello che ci regalate ogni volta 🙏👏💪

Emi G.

 

Fantastici

Nadia C.

05/09/2020

IL TESTAMENTO DELL'ORTOLANO

Cerro Tanaro. “Il testamento dell’ortolano” non è stata una rappresentazione teatrale: è stata una serata di poesia in un’area golenale tra pioppi, salici e campi di granoturco, tra soffi di brezza che facevano ondeggiare il mais ormai quasi maturo: una meraviglia! L’ortolano parlava con i suoi ortaggi come Ligabue con gli animali, perché “le verdure ti guardano con la loro anima, ti dicono di quanta acqua hanno bisogno, di quanto letame. Devi saper scegliere il momento giusto, così si diventa ortolano d’amore.” L’ortolano ha le mani piene di sentieri, la fronte piena di filari, immagine molto bella! Ha parlato con i defunti, ha parlato con Dio, con l’angelo caduto... Le associazioni di idee sono state tante: oltre alle sfumature animistiche di Ligabue, il lavoro nei campi della “notte di S. Lorenzo”, fino all’immagine della nonna che in “Diamante” richiama a casa Adelmo (ma Fornaciari questa volta) “Delmo, ven a ca’!”

Enrica B.

 

sede legale: Via XX Settembre, 126 - 14100 Asti
ufficio: via Bottego, 2 - 14100 Asti
tel. e fax 0141 321402      P.IVA 01539270056

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

* campi obbligatori

Iscrivendomi alla newsletter dichiaro di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali.

 

 

Copyright © 2019 Teatro degli Acerbi. Tutti i diritti riservati.